'L’inglese è uno strumento per conoscere il mondo' - Catalina - BELS Malta

Scoprite le offerte attuali!

Ampliare la mia conoscenza dell’inglese e delle diverse culture

Vi presentiamo Catalina, una giovane giornalista dal Cile che si è trasferita a Malta per 6 mesi per cambiare radicalmente la sua vita.

Ciao, mi chiamo Catalina, ho 23 anni e vengo dal Cile. Amo gli animali e la natura e sono vegetariana da 6 anni. Nel mio paese, ho studiato giornalismo e mi piacerebbe viaggiare per il mondo indagando culture e luoghi diversi.

L’inglese come parte della mia vita

L’inglese è sempre stato importante per me, soprattutto come strumento per conoscere il mondo. Fin da bambina ho avuto difficoltà a integrarlo nella mia vita e ad approfondirlo, così ho deciso di cambiare radicalmente. Ora vedo l’inglese come un’opportunità. Sono una giornalista, e sarà indubbiamente fondamentale per lo sviluppo della mia carriera.

Quindi, a questo punto della mia vita, mi sembrava essenziale concentrarsi sullo studio dell’inglese. Sono alla BELS da quasi 3 mesi e resterò in totale 6 mesi.

Perché Malta e BELS sono state la mia scelta

Ho scelto Malta perché è in Europa, il che potrebbe permettermi di viaggiare in molti paesi. Inoltre, ho trovato il clima di Malta molto attraente, soprattutto per godersi le spiagge.

Ho scelto BELS per il rapporto qualità-prezzo che offriva. Quando guardi le recensioni, sai subito che è la migliore scuola dell’isola. Poi abbiamo dovuto scegliere tra la sede a Malta o a Gozo, così abbiamo contattato la scuola, parlato delle nostre preferenze e stile di vita, e ci hanno detto che la scuola di Malta era l’opzione migliore per noi. Inoltre, si trova a St Pawls Bay, una zona tranquilla che permette di raggiungere facilmente ogni luogo.

Il primo giorno a Malta e a scuola

Quando sono arrivata, ero un po’ nervosa e spaventata. Vengo dall’America Latina, ed erano quasi 15 ore di viaggio in aereo per arrivare qui, quindi avevo molta strada da fare. Una volta sull’isola ero entusiasta di esplorare ogni angolo. All’inizio sono rimasta scioccata dalla mancanza di spazi verdi, ma questo è stato compensato dal mare blu.

Il mio primo giorno di scuola è stato semplicemente fantastico. Ho conosciuto i miei compagni di classe e ho amato la mia insegnante. Sono riuscita a farmi degli amici che ho ancora oggi. Il primo giorno ci hanno spiegato come funziona il corso e le attività che Bels offre. Inoltre, ti fanno fare un piccolo tour della scuola in modo che tu sia sempre orientato.

Le persone dietro BELS

BELS è un buon posto per imparare. Le persone che lavorano qui sono amichevoli e professionali. Penso che gli insegnanti siano un punto di forza della scuola. Sono persone attente che si preoccupano davvero del tuo apprendimento, ma sono anche persone gentili e premurose disposte ad aiutarti con qualsiasi problema. Sono persone eccellenti con buoni metodi di insegnamento.

La comunità studentesca

Fare amicizia è stato facile perché ero molto interessata a conoscere nuove persone, soprattutto da diversi paesi. Oggi conosco persone provenienti da Francia, Belgio, Spagna, Italia, Turchia, Georgia, Colombia, Brasile, Ucraina, Albania, Svizzera, Germania, Lettonia, Repubblica Ceca, Perù, Venezuela, Giappone, Corea, Russia, ecc. L’importante è osare e ricordare che siamo tutti qui per imparare e fare nuove esperienze.

Esperienza di apprendimento (a parte l’inglese!)

Una delle cose che ho imparato durante questa esperienza è apprezzare le differenze tra le diverse culture. Mi piace conoscere le diverse tradizioni dei vari paesi. D’altra parte, le lingue diverse sono qualcosa che catturano davvero la mia attenzione. Ho colto l’occasione per imparare alcune parole di diverse parti del mondo. Inoltre, questa esperienza mi ha aiutata a mettermi alla prova e a crescere come persona.

BELS in tre parole

Se dovessi riassumere la mia esperienza qui in tre parole, sarebbero ‘accogliente, emozionante e diversificata’. Questo per quanto riguarda la scuola e l’esperienza complessiva di studio all’estero.

Guardate qui la sua testimonianza video in inglese:

Guardate qui la sua testimonianza video in spagnolo: